Lavoratore distaccato, datore di lavoro distaccante e distaccatario. Cosa devono dare i due titolari?

Lavoratore distaccato: casi reali tra Datore di Lavoro Distaccante e Distaccatario.

 

Non allarmatevi, non stiamo parlando di lavoratore distaccato nel senso mentale del termine;  il lavoratore non è perso nei suoi pensieri e non significa che è distaccato dalla realtà…

Consideriamo invece un rapporto di lavoro un puo’ fuori dagli schemi ma non così raro nel mondo del lavoro.

 

Con lavoratore distaccato si intende la situazione in cui un titolare di impresa (datore di lavoro distaccante) affida temporaneamente un lavoratori (o piu’ di uno)  ad un altro datore di lavoro “ricevente” (datore di lavoro distaccatario).

 

In questo caso, pur rimanendo la responsabilità retributiva e contributiva in capo al datore di lavoro effettivo (distaccante), le funzioni direttive e organizzative sono dettate dal datore di lavoro distaccatario.

 

Questa formula di lavoro è stata regolamentata con la legge Biagi (d.lgs 10 settembre 2003 n. 276) e deve rispettare tre condizioni:

 

  • deve esserci una convenienza: cioè un valido motivo per distaccare il lavoratore, solitamente riconducibile ad un vantaggio economico per entrambi i datori di lavoro;
  • deve essere una situazione temporanea: non in termini di brevità ma nel senso di non definitiva (il lavoratore distaccato deve poi tornare nel suo luogo di lavoro abituale)
  • la titolarità economica del rapporto di lavoro rimane al distaccante, mentre il potere direttivo e di controllo in capo al datore di lavoro distaccatario.

 

E gli obblighi di sicurezza sul lavoro a chi spettano? Al datore di lavoro distaccante o distaccatario?

 

La risposta è fornita dal Decreto Legislativo 81 del 2008 (Testo Unico Sicurezza):

 

Nell’ipotesi di distacco del lavoratore di cui all’articolo 30 del decreto legislativo 10 settembre 2003, n. 276, e successive modificazioni, tutti gli obblighi di prevenzione e protezione sono a carico del distaccatario, fatto salvo l’obbligo a carico del distaccante di informare e formare il lavoratore sui rischi tipici generalmente connessi allo svolgimento delle mansioni per le quali egli viene distaccato.

 

Quindi se ne deduce che (nella pratica di tutti i giorni ;)):

 

Gli oneri economici per la prevenzione e protezione: visite mediche dei lavoratori ed esami specialistici (obblighi di prevenzione) insieme ai dispositivi di protezione dei lavoratori, DPI (obblighi di protezione) sono a carico del datore di lavoro distaccatario.

 

Le spese invece per informazione e formazione dei lavoratori sui rischi nei luoghi di lavoro del distaccatario, quindi i corsi sulla sicurezza lavoro e il materiale informativo (gli altri obblighi di sicurezza) spettano al datore di lavoro distaccante, il “vero” datore di lavoro.

 

Per approfondimenti e gestire correttamente gli adempimenti tra i due datori di lavoro contattateci.

Dr. Diego Panzeri

Area 81 Srl

 

Visite Mediche e Corsi di Formazione sul Lago di Lecco

Oasi dei Celti: per fare visite mediche e  corsi di formazione sul Lago di Lecco

Nella zona piu’ spettacolare e panoramica del lago di Lecco organizziamo visite mediche e corsi di formazione ai lavoratori!

Se siete dell’alto lago e dintorni e non volete andare fino a Lecco per il Medico del Lavoro o per frequentare i corsi non preoccupatevi.

Veniamo noi da voi!

Oasi dei Celti, posto incantevole per unire il “dovere” di seguire le regole al “piacere” di farlo almeno in un bel posto, piacevole ed accogliente.

Chiamateci per info!

Dr. Diego Panzeri